Loading...

Praga, la città che sorprende!

Eccomi con un altro post! Oggi voglio parlarvi di una città che a me è piaciuta molto… Praga. E darvi qualche consiglio per visitarla anche in soli 4 giorni.

Ponte Carlo di Praga visto dalla Torre

Ponte Carlo

Era da tempo che mio marito insisteva per vedere Praga. Io non so perché ma tendevo sempre a “scartarla”, finché mi lasciai convincere e nell’ autunno 2014 decidemmo di lanciarci alla scoperta di questa città, che ora posso definire Meravigliosa. E si Praga, capitale della Repubblica Ceca, saprà conquistarvi con il suo fascino antico. Fatto di stradine e palazzi con stili architettonici completamente diversi. Dal gotico al barocco fino al romanico. Infatti la città, non essendo stata distrutta completamente nel corso degli anni dalle guerre, è riuscita a mantenere ben salda la  sua storia.

Divisa in 2 dal fiume Moldava, il centro storico di Praga si può tranquillamente scoprire girovagando a piedi per i quartieri. A mio avviso è sempre il metodo migliore per visitare una città. Ma voi mi direte, cosa dovremmo assolutamente vedere? Innanzitutto bisogna sapere che la città è divisa in 5 principali quartieri. La Città Vecchia (Staré Mesto), la Città Nuova, il Josefov, Mala Strana e la  zona del Castello. Ognuno con le sue caratteristiche. A mio avviso vanno esplorati con gli occhi del viaggiatore curioso, sempre pronto a lasciarsi stupire.

La città vecchia è il cuore di Praga. Animata in qualunque ora del giorno, sia da turisti che da parecchi artisti di strada, è un concentrato di stradine lastricate in cui potrete trovare alcune delle attrazioni principali della città. La piazza della città vecchia ospita la Torre dell’ orologio con il suo orologio astronomico costruito nel 1410, il più antico d’ Europa. Allo scoccare di ogni ora appaiono in processione le figure dei Dodici Apostoli, mentre altre che rappresentano la Vanità, la Morte, l’Avarizia e il Turco si animano. Nella stessa piazza si trovano anche la Chiesa di Tyn, il Municipio, la Chiesa di San Nicola e Palazzo Kinsky. Da non perdere il meraviglioso Ponte Carlo, dalle sue torri si gode di una magnifica vista sulla città e sul Castello.

Il Castello è una città nella città! Al suo interno tra vicoli pittoreschi e cortili, si trovano infatti numerose attrazioni. La Cattedrale di San Vito, il Vecchio Palazzo Reale, la Basilica di San Giorgio e il Vicolo d’ Oro. Considerate che la visita del Castello vi porterà via almeno mezzo giornata perché è molto grande. Il mio consiglio è di prendere l’ audio guida in italiano che vi aiuterà nella visita. Io sono rimasta molto colpita dal Vicolo d’Oro! E’ una via molto caratteristica. Con piccole casette colorate, una attaccata all’altra. La leggenda narra, che ai tempi di Rodolfo II, in queste case abitassero degli alchimisti e non degli artigiani come si voleva far credere. Il loro scopo era trovare “L’elisir di lunga vita”, che a quanto pare non è stato trovato ma ha aiutato a rendere Praga la città misteriosa  che oggi viene definita!

Mala Strana è il quartiere sotto il Castello. Quando attraverserete il Ponte Carlo noterete la diversità nello stile architettonico, qui infatti si trovano molti palazzi e Chiese Barocche. Sulla riva del fiume, tramite un ponticello, vi troverete sull’isola di Kampa. Carinissimo il parco, troverete anche un museo d’arte moderna e sculture di un famoso artista locale. Oltre ad uno splendido Mulino, troverete anche Il muro di John Lennon, che nel corso degli anni è diventato un vero e proprio simbolo di pace e libertà.

Il Josefov è il quartiere ebraico. Qui troverete numerose Sinagoghe. La Sinagoga Vecchia-Nuova, la Sinagoga Spagnola, la Sinagoga Klaus e la Sinagoga Maisel. Con il biglietto completo avrete accesso a tutte le Sinagoghe e anche al Cimitero Ebraico, che vi consiglio vivamente di visitare. E’ molto caratteristico per via delle lapidi talmente vicine da essere quasi una sopra l’altra!

Rimane poi la Città nuova, che è anche il quartiere dove alloggiavamo noi. E’ un estensione della Città Vecchia, perlopiù residenziale, con case, scuole, uffici e ospedali. Qui troverete la famosa Piazza Venceslao, che più che una piazza è un vero e proprio viale. Mille negozi di ogni marca e stile vi aspettano oltre che il Museo Nazionale, che io trovai chiuso per restauri. Molto caratteristiche le bancarelle per strada che vendono qualsiasi cosa, dalle calamite ad oggetti per la casa, dai panini ai famosi dolci tipici! Ai confini della Città nuova si trova la “Casa danzante”,  palazzo dall’architettura moderna che personalmente non ho apprezzato molto.

 

Piazza Venceslao

Praga è una città facilmente visitabile. Tenete conto che fa molto freddo in autunno- inverno, io andai a fine Settembre e alla mattina mi ritrovai con 6 gradi! Sicuramente è molto caratteristica con la neve, ma anche difficile da visitare, nonostante le mille bancarelle di vin brulè che sicuramente aiutano a scaldarti! Da non perdere il dolce tipico, lo TRDLO!! E’ un pane dolce, modellato a filoncino. Il composto prima di essere cotto in forno a legna viene cosparso di zucchero e cannella, viene poi infornato. A fine cottura lo zucchero sciolto forma una patina croccante sopra…mmm delizioso caldo appena sfornato!!

Se avete tempo fate un salto alla Collina di Petrin, dopo una lunga camminata in salita verrete ripagati dalla meravigliosa vista della città dall’alto della torre. Per una gita fuori porta con una bella camminata di tre quarti d’ora circa arriverete a Vysehrad, fortezza della metà del X secolo. Tra le sue mura sorge la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo e il più celebre cimitero di Praga, il Vysehradsky hrbitov. Qui sono sepolti le maggiori figure del Rinascimento ceco. Magnifica la vista sul fiume dai giardini.

Torre di Petrin Praga

Castello di Praga

La città è economica sotto ogni punto di vista, dall’alloggio al ristorante dove cenare. Noi abbiamo affittato un bellissimo appartamento nel cuore della Città nuova, a due passi dalle rive del fiume, spendendo davvero poco. Lo stesso vale per gli hotel, anche molto buoni dove puoi trovare prezzi molto bassi! D’altronde il cambio euro-corona ceca ci è molto favorevole!

Troverete qualsiasi tipo di ristorante vogliate, ma anche nel ristorante più “raffinato” non spenderete mai molto. Io consiglio più che altro pub e locali tipici dove mangiare delle specialità ceche cucinate bene. Nel cuore di Mala Strana noi abbiamo pranzato in un locale che ci ha letteralmente sorpresi, U Magistra Kelly.  Dalla vista esterna non avresti mai pensato di mangiare cosi bene! Noi in 4 ordinando più piattini, all’incirca 12 più birra abbiamo speso meno di 40 euro..,ci si sente quasi in colpa! Altro ristorante che vi consiglio è il Rainer Maria Rilke, dai sapori più ricercati, non ne rimarrete delusi!  Consigliatissimo per il viaggio aeroporto-città, sopratutto se siete in gruppo, il servizio Prague Airport Transfer, comodissimo. Lo prenoti già da casa e al tuo arrivo c’è un auto fuori dall’ aeroporto che ti aspetta. Il prezzo equivale a quello di un taxi, circa 20 euro a tratta.

Questa volta mi sono allungata un po’ di più nella descrizione della città. Nonostante ci sono lo stesso un milione di altre cose da dire o fare, ma Praga offre talmente tante meraviglie da vedere che vale la pena andarci direttamente di persona per capire a cosa mi riferisco.  Al contrario della sua reputazione di città misteriosa e abitata da figure soprannaturali, è una città vivace e ricca di vita che offre tanti pub e locali serali! Vedrete che anche voi rimarrete sorpresi dal suo romanticismo. E nonostante l’aria fredda vi punzecchierà il viso, rimarrete il più possibile sulla riva della Moldava ad ammirare la bellezza del Castello illuminato!

 

 

You might also like

No Comments

Leave a Reply