Loading...

Magica Madrid! parte 1

Plaza Mayor Madrid

Madrid, cielo azzurro e temperatura quasi estiva, si sono stata proprio fortunata a trovare tutto questo al mio arrivo. Non a caso ho scelto questa città per la sua calda accoglienza, da sempre segno del popolo spagnolo, che anche questa volta non mi ha deluso. Tante le cose da vedere, tanti i luoghi che hanno fatto la storia di questa meravigliosa città, simbolo ancora oggi del potere dei reali di un tempo.

A mio avviso è una città molto tranquilla, appena fuori dalle grandi vie popolate dai turisti, si trovano angoli di pace pura. Il silenzio è un’ altra cosa che mi ha colpito di questa città. Anche nelle zone più frequentate infatti, vedi Puerta del Sol, l’ inquinamento acustico è al minimo.

La città è molto semplice da girare. Le distanze tra le attrattive principali non sono eccessive. Noi l’ abbiamo scoperta tutta a piedi, girovagando fino a perderci in stradine solitarie, in mezzo a negozi di artigianato locale. La linea della metropolitana dicono sia molto efficiente, quindi in caso di necessità ci si può affidare per farsi portate da una parte all’ altra della città. Molto semplice anche il tragitto Aeropuerto Barajas-centro città. La linea 8 della metropolitana è il collegamento più veloce per arrivare in ogni angolo del centro di Madrid. Noi purtroppo abbiamo trovato la linea chiusa per lavori in corso e per risparmiare tempo abbiamo usufruito del taxi. Il costo del viaggio in taxi è di 30,00 euro fissi.

Ovunque pernotterete nel centro città sarete a due passi dalle attrazioni, noi abbiamo prenotato presso il B&B SIDORME FUENCARRAL, appunto nella pedonale Calle de Fuencarral, una traversa della Gran Via. B&B in posizione eccellente, in una zona molto frequentata di giorno ma tranquilla la notte. Camere molto essenziali ma arredate con gusto, moderne e con la particolarità del lavandino direttamente in camera! La mattina trovavamo fuori dalla porta, appesa alla maniglia, la colazione a base di 2 Croissant, 2 succhi di frutta e frutta fresca!! Molto apprezzati!! Al 5° piano, zona relax con bevande e snacks a diposizione dei clienti 24 ore su 24. Meglio di così non si poteva! Ve lo consiglio se avete in programma un viaggio nella capitale spagnola.

Molte le cose da vedere, ma essendo tutte concentrate in spazi vicini in 3 giorni siamo riusciti a  vedere parecchio, anche se il tempo non basta mai quando si è alla scoperta di un nuovo luogo.

PRIMO GIORNO

Dopo aver raggiunto il B&B ci incamminiamo verso la Gran Via, che ci lascia senza fiato con gli occhi in su, ad ammirare i meravigliosi palazzi di inizio ‘900. Questa strada è il simbolo della città, del cambiamento, in quella che fu negli anni ’50 la Broadway spagnola, ricca di teatri e cinema. Proseguiamo verso Puerta del Sol e Plaza Mayor senza percorrere la Gran Via (lo faremo il giorno seguente). Puerta del Sol è una piazza importante della città, km 0 delle strade spagnole, qui si riversa la vita diurna e sopratutto notturna dei madrileni e dei turisti. A qualunque ora del giorno, troverai movimento, in quanto luogo di ritrovo.

Plaza Mayor invece ha un fascino tutto suo. Elegante con i suoi balconcini che affacciano sulla Piazza, è uno dei luoghi simbolo di Madrid. Qui ne sono successe di ogni, da corride a processioni, da feste a giudizi dell’ Inquisizione ed esecuzioni. La statua al cento rappresenta re Filippo III che fu l ‘ideatore di questa Piazza. Da qui passeremo molte volte nel corso di questi 3 giorni in Città, soprattutto per raggiungere il fantastico Mercado de San Miguel, dove abbiamo pranzato tutti i giorni.

 

Plaza Mayor Madrid
Ingresso Mercado de San Miguel

 

Il Mercado è un insieme di “bancarelle” dove tu non compri il cibo e te lo cucini a casa come da noi, ma è una sorta di street food, in quanto ogni stand ha i suoi prodotti tipici della cucina spagnola. Dalle empanadas, alle tapas più svariate, fino alla classica paella. Impossibile resistere a questi prodotti buonissimi! Io, come anche a Barcellona al Mercado della Boqueria, rimango sempre a bocca aperta davanti a questi mercati fantastici!

Dopo pranzo e un buon vino, proseguiamo verso la  zona “Reale” di Madrid. Percorrendo Calle Mayor si arriva direttamente alla Catedral de Santa Maria la Real de la Almundena, molto bella e scenografica esternamente, crea un connubio perfetto con il Palacio Real. Passeggiamo intorno al Palacio Real in attesa della nostra visita all’ interno alle 15.45. Arriviamo fino alla Plaza de Espana, e ci rilassiamo al sole nei Jardines de Sabatini, dove una volta sorgevano le stalle del Palazzo. Meravigliosa la vista che si ha dalle panchine di fronte alla fontana.

NOTA IMPORTANTE: noi abbiamo acquistato i biglietti per le attrazioni direttamente da casa. Secondo me è sempre il modo migliore per evitare lunghe code e di conseguenza perdite di tempo. Basta organizzarsi e decidere da subito in quali giorni vedere cosa.

L’ interno degli appartamenti reali del Palacio Real è molto suggestivo. Tutte le stanze visitabili sono adornate da ricchi lampadari in cristallo e vistose carte da parati, in velluto e nei colori più forti. Molto bella la Sala del Trono, ancora contenente l’ arredamento di Carlo III. La Sala di pranzo da Gala con questo enorme tavolo allestito come se dovesse cominciare da un momento all’ altro un grande evento reale e molto suggestiva anche la Cappella privata, con affreschi magnifici. Purtroppo all’ interno di tutto il Palazzo non è possibile effettuare foto, e quindi potete solo lasciare spazio alla vostra fantasia per immaginare il tutto.

Palacio Real

Passeggiamo fino alla  Real Basilica de San Francisco il Grande e proseguiamo per il quartiere de La Latina, che ci sorprende per la sua tranquillità e genuinità.Dopo una pausa merenda ci diamo a un po’ di sano shopping, girando per i mille negozi del centro passando per la carinissima Plaza de la Villa, la piazza più antica della città.

La sera ceniamo al ristorante Los Montes de Galicia. Un po’ fuori dal centro città, molto bello il locale, ceniamo nella veranda coperta gustando delle ottime tapas e un delizioso tonno. Una bella passeggiata dopo cena, per le vie del centro da Plaza de Santa Ana e Puerta del Sol prima di rientrare in camera per un buon riposo in vista della giornata successiva!

Ho deciso di dividervi il racconto di viaggio in due post, in quanto c’ è davvero molto da raccontare e mi sarei dilungata troppo. Nel prossimo articolo vi racconterò il secondo e terzo giorno a Madrid, tra Musei tra i più famosi d’ Europa e un meraviglioso Parco che nasconde una perla al suo interno.

Madrid, seconda parte

Selene

 

You might also like

1 Comment

  • […] Dove eravamo rimasti?! Ah si, sono arrivata a raccontarvi il mio first day nella capitale spagnola, a spasso nella Madrid Reale, tra il meraviglioso Palacio e l’ ottimo cibo del Mercado de San Miguel… straordinario!! Ora non mi resta che proseguire e raccontarvi l’ incanto di ciò che ho visto, per chi non avesse letto il post precedente vi lascio qui il link: Hasta luego Madrid! parte 1 […]

Leave a Reply