Loading...

Road Trip: Favignana

Cala Rossa Favignana

Avete presente quella sensazione di benessere misto ad emozione e adrenalina, che si prova quando sei alla scoperta di un posto nuovo. Che ti fa stare bene, ed hai quella voglia di avventura. Di non soffermarti alla prima impressione ma di esplorare un luogo da cima a fondo? Beh, a me capita spessissimo, ed una delle molte volte è successo con un isoletta siciliana, Favignana.

Questa piccola isola delle Egadi, è un Paradiso. Si, Paradiso. E’ difficile descrivere un luogo quando è talmente bello da lasciarti senza fiato. Beh, proverò a farlo.

Favignana, ha tutto ciò che si possa desiderare:  un mare spettacolare che con il suo blu vi farà innamorare.Ma anche un’ atmosfera idilliaca, grazie alla sua genuinità e al buon cibo, che non guasta mai! Io l’ ho scoperta lo scorso anno, durante il mio road trip sulla costa sicula. Ho fatto tappa in giornata su quest’ isola a forma di farfalla, che deve il suo nome al vento Favonio, e me ne sono innamorata. L’ isola è stata per parecchi anni, “casa” della famiglia Florio ( di cui troverete l’ omonimo Palazzo, al porto, sede ora del Municipio). Potenti imprenditori siciliani proprietari della tonnara, che ha reso l’ isola famosa appunto per il suo tonno. In tutta Favignana potrete assaggiare prelibatezze a base di tonno ed acquistare molti prodotti.

Cala Azzurra Favignana

L’ isola è collegata al porto di Trapani, tramite frequenti traghetti e aliscafi. Una volta al porto, potrete valutare se noleggiare uno scooter o una bicicletta. Noi abbiamo noleggiato uno scooter ed abbiamo scoperto l’ isola così. Senza una meta ben precisa ma decidendo per strada dove fermarci.  L’ isola è piccolina e in un paio di giorni in scooter riesci a visitarla tutta.

Le molte cale che si susseguono sulla costa sono ben segnalate, anche se perdersi tra le vie sterrate non sapendo bene dove ti trovi ti da una sensazione di libertà unica! La nostra giornata sull’ isola è cominciata con una delle cale più belle e famose: Cala Azzurra. Si trova a sud-est ed è molto frequentata sin dalle prime ore del mattino. Noi dopo esserci accomodati, si fa per dire, su alcuni scogli, ci siamo fatti un bagno nel suo mare cristallino, talmente trasparente da non sembrare esserci. La sabbia è bianca e fine e l’ acqua calda e accogliente. La spiaggia è piccolina, ma il bello è proprio questo, fermarsi giusto un paio di ore e poi ripartire alla scoperta dell’ isola.

Cala Azzurra a Favignana

Direzione Bue Marino, perdendosi tra le viuzze, piuttosto tranquille, percorse solo da altri viaggiatori in scooter o in bici, con l’ aria fresca che spazza via il calore del sole sulla pelle abbronzata, e gli occhi che vedono posti e angoli di un’ isola tipicamente mediterranea. Casette bianche si susseguono, incontrando anche parecchie cave di tufo dismesse.

Prima di arrivare al Bue Marino, ci rigeneriamo con una bella Specialità nel chioschetto a ridosso scogliera. Bevanda per tre-quarti composta da granita al limone e per un-quarto da spremuta di arancia…l’ ideale per riprendersi dalla calura, ricordandoci che siamo a Settembre, lasciandovi così immaginare le torride temperature di Luglio.

Il Bue Marino è una scogliera da cui poter fare tuffi memorabili, in quanto i fondali sono molto profondi e l’ acqua regala sfumature di blu sorprendenti! Solo per nuotatori esperti!

Bue Marino Favignana

La prossima cala è Cala Rossa, che dista poco dalla costa del Bue Marino; arriviamo, lasciando lo scooter sul ciglio della strada e scendiamo verso la cala che è anche la più famosa e conosciuta sia dell’ isola che della penisola italiana. Molte volte premiata come più bella d’ Italia, e il perché non viene neanche da domandarselo.

Cala Rossa Favignana

Gli scogli incorniciano un mare cristallino, azzurro e blu e sullo sfondo la vista dell’ isola di Levanzo, un paradiso per gli occhi.

Dopo un  pranzo in una gastronomia speciale, dove proviamo mille piatti deliziosi, tra cui le memorabili polpette di tonno e ricotta e del polipo in insalata delizioso, percorriamo la zona a ovest dell’ isola, tra numerose cale e scogliere, fino ad arrivare a Punta Sottile.

Torniamo indietro e decidiamo di rilassarci al sole in una delle numerose calette dei Calamoni, piccole spiagge con sabbia fine e mare cristallino. E così trascorre lentamente il resto del pomeriggio…

Calamoni Favignana

Prima di prendere il traghetto che ci riporta a Trapani, passeggiamo per il centro paese. Molto caratteristico con le sue piazzette, i molti ristorantini e negozi che vendono le specialità a base di tonno. In una delle piazze, si stava preparando un palco per un festival che si teneva quella sera, peccato non esserci fermati anche per la cena.

Noi abbiamo visitato le spiagge più rinomate e alcune che neanche hanno un nome, dato il susseguirsi di cale e calette per tutta Favignana. L’ isola è splendida, girarla in scooter è l’ ideale se avete poco tempo. Potete anche abbinare la visita a quella delle altre isole Egadi, Levanzo e Marettimo. Sia in tour di qualche giorno, visitando ogni isola oppure con mini crociere in giornata su tutte e 3.  Anche se secondo me così facendo non riuscirete a godere del suo mare fino in fondo, perché con il poco tempo a disposizione si riesce solo a visitare la spiaggia del paese.

Ve la consiglio vivamente se come me amate i luoghi genuini, con un mare da sogno e che vi faranno provare nostalgia al loro ricordo.

Alcuni luoghi sono un’ enigma. Altri una spiegazione. (F.Caramagna)

Favignana Cala Rossa

 

 

 

You might also like

No Comments

Leave a Reply