Loading...

Paros, l’ isola del vento

Paros è così come la immagini. Una vera isola greca delle Cicladi. Hai presente le casette bianche, i vicoli stretti e il cielo di un azzurro unico? Qui puoi trovarli. E’ un’ isola autentica, che regala spettacolari spiagge, bagnate da un mare cristallino e deliziosi centri abitati in cui passeggiare tra i negozietti.

Per raggiungerla è necessario un collegamento via nave da un’ altra isola, in quanto Paros è sprovvista di aeroporto. Il che la rende ancora più selvaggia e caratteristica.

Paros è un’ isola tonda, girarla in auto è semplice. Anche se i greci hanno una guida per così dire, frenetica. Noleggiate un auto e scopritela così, senza una meta definita, esplorandola da cima a fondo.

Parikia è il fulcro dell’ isola. E’ il capoluogo e qui si trova anche il porto dove attraccherete al vostro arrivo. E’ movimentata, caotica, sempre in fermento. Al vostro arrivo noterete il bellissimo mulino a vento che si affaccia sulla costa, un sogno. Noi pernottavamo qui, in un piccolo hotel poco lontano dal centro. Passeggiate tra le vie centrali gustando uno yogurt, o pranzando in uno dei tanti localini.  Troverete anche i resti di alcune mura veneziane!

Molte sono le spiagge che si trovano in questa zona. Bellissima quella di Parasporos, attrezzata con sdraio ed ombrelloni, la sabbia è dorata e il mare di mille sfumature di verde. Qui il vento soffia sempre, delle volte fin troppo forte. Ma si sa, le isole greche sono così, sfuggenti. Lasciano ricordi indelebili sulla pelle, ma una volta a casa ne sentirete irrimediabilmente la mancanza. Sfuggono dal vostro mondo, aspettando il vostro ritorno. Ah, i ricordi.

Un’ altra spiaggia molto carina con acqua verde trasparente e sabbia dorata è quella di Delfini. Qui c’ è anche un ristorantino delizioso, il Magaya. Dove gustare piatti greci rivisitati, ammirando il mare di fronte a voi. Deliziosa la classica ma intramontabile insalata greca.

Scendendo a sud, vi troverete davanti ad un territorio selvaggio. Villette, piccoli centri abitati e vedute sul mare da lasciarti senza fiato, ti sembrerà di essere su un altro pianeta, lontano da tutto e da tutti! Molte le spiagge in questa zona, scegliete la stradina che più vi ispira, e raggiungete il mare. A sud dell’ isola ci si può imbarcare anche per la “sorellina” di Paros, Antiparos. Io non sono riuscita a visitarla, ma per sentito dire dev’ essere splendida.

Nella costa Est troverete le spiagge dove il vento batte senza sosta, frequentate dagli amanti del windsurf. Come ad esempio la famosa Golden Beach. Tantissime spiaggette si susseguono l’ un l’ altra.

Noi prendendo un sentiero non segnalato, ci siamo trovati di fronte ad una spiaggia di sassolini con un mare che conteneva una palette di azzurri incredibile. Purtroppo, perdonatemi, non ricordo il nome della spiaggia. Non so neanche sinceramente se ne avesse uno! Questo è il bello di perdersi, non sapere esattamente dove sei. L’ unica cosa che so è che ci trovavamo di fronte ad Antiparos.

A nord dell’ isola ci si imbatte nel paese più greco che ci sia: Naoussa. Naoussa è grecia pura. Pittoresco come pochi, con le bouganville rosa che adornano le case bianche con porticine colorate. Naoussa è colori ed emozioni.

Passeggiando tra le sue vie vi sentirete in un film. E un film qui è stato girato, Immaturi il Viaggio, diretto da Paolo Genovese, ambientato per lo più a Naoussa, guardatelo, vi darà un’ idea del paese. Al porticciolo i pescatori ogni giorno vendono il pesce fresco appena pescato, immancabile il polpo, che in Grecia viene lasciato al sole ad essiccare.  I ristorantini hanno i tavolini a bordo acqua, come si suol dire pied dans l’ eau. Vengono serviti piatti di pesce fantastici, oltre che l’ immancabile moussaka.

Dentro le vie di Naoussa, tantissimi negozi di artigianato, abbigliamento e locali che servono tzatziki e gyros. Dopo cena avrete l’ imbarazzo della scelta su cosa fare, tra discoteche appena fuori centro e cocktail bar tra le pittoresche vie.

La spiaggia di Kolymbithres è secondo me la più bella di Paros. Sabbia bianca, mare trasparente e fondale basso è adatta anche ai bambini, si trova vicino a Naoussa ed è molto semplice da raggiungere. Gli scogli che affiorano vi faranno pensare di essere in una località esotica! Qui il mare è sempre molto calmo e tranquillo in quanto la spiaggia rimane in una “conca” riparata.

Se avete tempo non perdete la visita al villaggio di Lefkes. Noi l’ abbiamo visitato la mattina e ci siamo imbattuti si e no in 10 persone. E’ molto tranquillo perché poco frequentato dai turisti, incontrerete anziani che giocano a carte e signore che chiacchierano fuori dalle loro abitazioni. Un villaggio senza tempo. Le case bianche e il cielo azzurro creano un connubio perfetto. Godetevelo senza fretta.

 

Paros è tutto questo. Un’ isola a misura d’ uomo, dove respirare l’ autentica Grecia. Paros è profumi, colori, sensazioni e vedute da cartolina. Mi raccomando, non fatevi portare via dal vento!

Paros è solo una delle mie tappe del road trip greco, scopri Santorini nel post, Santorini, l’ isola dei tramonti

 

You might also like

No Comments

Leave a Reply