Loading...

Le Cale del Golfo di Orosei

Cala dei Gabbiani Orosei

Durante l’ organizzazione del mio viaggio in Sardegna mi sono spesso chiesta quali fossero le spiagge imperdibili. L’ isola ha la fortuna di avere lungo le sue coste, moltissime spiagge e cale incontaminate. Così come piacciono a me. Selvagge. Amo camminare, esplorare…come dire, conquistarmi una spiaggia. Arrivare e non sentire nient’ altro al di la del suono delle cicale e delle onde che si imbattono sul bagnasciuga.

Il mare bellissimo del Golfo di Orosei

Tutto ciò lo si può trovare nel Golfo di Orosei, nel territorio del Baunei. Qui troverete cale bellissime e rinomate in tutto il mondo per la loro unicità. La maggior parte di esse si possono raggiungere solo via mare, alcune via terra tramite sentieri per i più esperti. Unica considerazione, non visitatele in Luglio. Troverete cale troppo affollate, specialmente le più piccoline.

Eccole una ad una:

Cala Mariolu

E’ lei la perla indiscussa del Golfo di Orosei. Cala appartata, riparata da rocce e falesie a picco sul mare. Composta da sassolini bianchi e rosa che regalano all’ acqua colori unici, verde smeraldo, turchese e azzurro. Innamorarsi di lei è semplice, al primo sguardo vi catturerà. Difficile descrivere tanta bellezza, sopratutto quando un luogo ti lascia letteralmente senza parole. Mille pesciolini nuotano vicino alla riva dandovi la possibilità di fotografarli. Oppure se siete esperti nuotatori con le immersioni nei bassi fondali, avrete solo l’ imbarazzo della scelta su quale pesce immortalare nei vostri scatti.

Cala Mariolu è raggiungibile via mare con imbarcazioni private e non, o tramite un sentiero di trekking per i più esperti addentrandosi nella macchia mediterranea.

Cala Mariolu Orosei

Cala Goloritzé

Altra perla del Golfo di Orosei è indubbiamente Cala Goloritzè. I tratti dolci di Cala Mariolu, qui lasciano spazio alle aspre rocce di questa cala. Caratterizzata dal roccione calcareo di Pedra Longa che rende riconoscibile Cala Goloritzè già in lontananza, è ricca di vegetazione tra piante di leccio e corbezzolo. Il mare qui è di un azzurro intenso, merito dei sassolini bianchi che compongono la spiaggia. Insieme a Cala Mariolu, è una delle spiaggie più famose e belle sia della Sardegna che del Mediterraneo.

Cala Goloritzè è raggiungibile sempre via mare oppure tramite il sentiero che attraversa il Supramonte di Baunei.

Cala Goloritzè orosei

Cala Luna

La prima cala che si incontra arrivando da Cala Fuili è lei: Cala Luna, divenuta famosa per il film di Giannini e Melato “Travolti da un insolito destino nell’ azzurro mare di Agosto”.  E’ una spiaggia particolarmente ampia, sopratutto se paragonata alle sorelle del Golfo. Riconoscibile dalle bellissime grotte presenti a nord, dovrete assolutamente entrare e ammirare il mare dall’ interno di una di esse, la vista è spettacolare! Cala Luna è composta da sabbia bianca e acqua limpida, alte falesie a picco sul mare e l’ immancabile macchia mediterranea. Il tratto comune delle cale del Golfo di Orosei è l’ acqua del mare particolarmente fredda.

Cala Luna è raggiungibile via mare con imbarcazioni private o tramite i servizi giornalieri che partono sia da Santa Maria Navarrese che da Cala Gonone. La si può raggiungere anche tramite un sentiero che parte da Cala Fuili, consigliato però ai più esperti.

Cala Luna Orosei

Cala Biriola

Questa piccola e bellissima cala è formata da sassolini tondi bianchi e da scogliere a picco sull’ acqua. Il mare è limpido e azzurro sgargiante e intorno a voi potrete solo ammirare la falesia calcarea che la circonda. Immersa completamente nel nulla, Cala Biriola deve il suo nome alla foresta di Biriala che si estende a Nord del promontorio. Inconfondibile l’ arco che abbraccia la spiaggetta, alquanto suggestivo.

Cala Biriola è raggiungibile sempre via mare o tramite l’ impervio sentiero di trekking.

Cala Biriola Orosei

Cala Sisine

Questa è una bella cala appartata e tranquilla, che si apre tra le falesie della Serra Ovra, a picco sul mare. Circondata da costoni rocciosi, composti da foreste e alberi di carrubo, assume un aspetto quasi montano. La spiaggia è formata da sabbia e sassolini bianchi calcarei, che creano nell’ acqua giochi di luce unici. Questa cala è ideale per le immersioni per la particolare trasparenza del suo mare.

Anche lei, come le sue sorelle, è raggiungibile sia via mare che via terra con un sentiero per i più esperti.

Cala Sisine Orosei

Cala dei Gabbiani

A poca distanza da Cala Mariolu troviamo Cala dei Gabbiani, caratterizzata dalle stesse tonalità di azzurro cangiante del mare. La particolarità di questa spiaggia è la tranquillità assoluta rispetto alla sorella Mariolu. Composta da sassolini bianchi e bassi fondali è ideale per i bambini.

Cala dei Gabbiani è raggiungibile esclusivamente via mare.

Cala dei Gabbiani Orosei

Cala Mudaloru

Questa minuscola caletta si è formata solo recentemente, come conseguenza dell’ alluvione che colpì la Sardegna nel 2008. Un’ enorme frana ha regalato questa incantevole spiaggetta dalle dimensioni davvero ridotte ma con un acqua meravigliosa. Il verde smeraldo del mare e le falesie che circondano la cala e la grotta creano un connubio perfetto di colori, imperdibile!

Cala Mudaloru Orosei

Piscine di Venere

Anche se non si tratta di una cala, impossibile non citare le Piscine di Venere, che con il loro mare incantato attraggono il viaggiatore come non mai. Si trovano tra Cala Sisine e Cala Mariolu e qui l’ acqua è cosi limpida, trasparente e dai colori sgargianti che una nuotata non si può assolutamente perdere!

Piscine di Venere orosei

Vista su Cala Mariolu

Il territorio di Baunei, nel Golfo di Orosei, è una tappa fondamentale di un viaggio in Sardegna. Che voi arriviate via mare o via terra poco importa, l’ emozione sarà la stessa. Avrete modo di ammirare luoghi unici, selvaggi e suggestivi. Da non perdere anche una visita alla Grotta del Bue Marino e alla Grotta del Fico, un tempo rifugio della foca Monaca, oramai estinta dalla Sardegna.

Baunei Golfo di Orosei

 

You might also like

No Comments

Leave a Reply