Loading...

Sicilia tra mare e natura

Mulino a vento Trapani saline

La Sicilia è sempre stata per me una sorta di mistero. Nel mio sangue scorre un pochino di sangue siciliano ma non avevo mai avuto l’ occasione di visitare questa terra meravigliosa e di conoscere a fondo un po’ della sua bellezza. Restava ancora un mistero da scoprire al più presto. Così è iniziata la preparazione del mio viaggio, anzi del road trip che mi avrebbe portata in giro per la Sicilia.

Il mio tour è iniziato da un paesino molto caratteristico, Castellammare del Golfo. Abbiamo pernottato in un delizioso B&B, Santina, consigliatissimo per il rapporto qualità prezzo eccezionale e per la colazione più buona mai provata in viaggio. Caratterizzata da prodotti tipici, ogni mattina trovavo prelibatezze, dai dolcetti al pistacchio ai panzerotti salati. Una delizia!

Vista sul porto di Castellammare del Golfo

Oltre al piccolo centro storico con le sue vie pedonali, Castellammare regala bellissime viste sul mare e una carinissima passeggiata sul porto. Incredibile la vista del paese dalla strada panoramica che collega Castellammare del Golfo a Scopello, altra piccola perla di questa costa. Scopello è una frazione di Castellammare ed è famosa sopratutto per i suoi imponenti faraglioni che regalano una vista maestosa a chi si affaccia dalla strada per ammirarli.

Faraglioni di Scopello

Consiglio una visita qui, non tanto per fare un bagno, in quanto lo spazio per prendere il sole è davvero ridotto e non c’ è una spiaggia vera e propria, ma quanto per la vista meravigliosa. Proseguendo il tour del mare siciliano, da non perdere assolutamente San Vito lo Capo. Paese rinomato in tutta Italia per la bellezza del suo mare, è davvero come viene descritto. La spiaggia è molto grande ed è caratterizzata dal monte Monaco che si erge in tutta la sua imponenza di fianco alla spiaggia. Il mare è da cartolina, acqua limpida e fondali bassi adatti anche ai più piccoli. Le sfumature di azzurro sono incredibili, dal turchese al blu si passa per altre mille tonalità!

Il paesino è il classico paese da mare che ci si aspetta, case tipiche con finestre e porte aperte da cui escono profumi di cibo in cottura da farti venire l’ acquolina in bocca, signore sedute fuori casa a chiacchierare e negozietti di prodotti tipici che si susseguono per le vie pedonali.

Spiaggia di San Vito lo Capo

Il cibo in Sicilia è una questione importante. E si, qui o mangi tanto o mangi tanto. I ristoranti servono i piatti tipici della tradizione sicula, dalle classiche busiate trapanesi, al cous cous a cui viene dedicato anche un bellissimo festival a Settembre a San Vito lo Capo, in cui potrete assaggiare un cous cous unico. Anche il pesce è tradizione qui, dal Tonno alla Ricciola, preparato secondo le ricette tipiche. Immancabile l’ arancino a pranzo in tutte le sue varianti, e il panzerotto. Come dolci, da non perdere assolutamente i famosi cannoli siciliani ed ogni dolcetto al pistacchio.

Io e un arancino

La strada panoramica che porta a San Vito lo Capo passando per Macari, dove troverete anche una bellissima spiaggia dove rigenerarvi, è una di quelle strade che si dimenticano difficilmente. Il mare qui al tramonto, assume il colore del sole ed immancabile è la sosta al belvedere per fotografare quell’ attimo in cui le onde del mare incontrano gli scogli e il sole saluta la giornata trascorsa.

Tramonto a Macari
Spiaggia di Macari

Per chi volesse altro oltre al mare, in Sicilia non dovrete preoccuparvi molto. L’ isola offre storia ed arte a non finire.

Il sito archeologico di Segesta merita una visita per il Tempio del V secolo a.C., davvero suggestivo in cima ad una collina e per il teatro in cima al monte Barbaro, con il mare e le colline a perdita d’ occhio.

Tempio di Segesta
Il tempio di Segesta

Tempio di Segesta

Anche Erice è senza dubbio un paese da visitare. Mi sono innamorata delle sue stradine acciottolate e delle case una di fianco all’ altra con le porticine che lasciano la voglia di scoprire cosa possa esserci dietro. Tantissimi i negozi di artigianato locale e di prodotti tipici del territorio! Il castello di Venere è il luogo dominante di Erice. Dall’ alto della rupe a cui è arroccato, il castello sormonta il paesaggio sottostante tra mare e terra. Anche la strada panoramica che porta ad Erice regala una vista unica su Trapani e le isole Egadi.

Castello di Venere ad Erice
Artigianato Erice

Vista da Erice

Per chi cerca un po’ di avventura, la Riserva Naturale Orientata dello Zingaro è la soluzione ottimale. Bellissime calette si susseguono al di sotto del percorso principale, lungo la costa, con il mare sotto di voi e la natura tutt’ intorno. Il percorso è abbastanza semplice, ovviamente da affrontare con scarpe da tennis e niente infradito! Portate tanta acqua e cibo perché qui non troverete altro che la natura in tutto il suo splendore. Dovrete solo scegliere in quale cala scendere e fermarvi. Lasciatevi ispirare dal colore del mare.

Zingaro
Una delle belle cale dello Zingaro

Riserva dello Zingaro

Trapani è un’ altra tappa del nostro road trip. Il centro storico, con le vie pedonali è molto caratteristico, con negozietti e ristorantini tipici. E’ stata il punto di partenza per la visita all’ isola di Favignana nelle Egadi. Da qui partono ogni giorno per tutto il giorno i collegamenti alle isole che potrete visitare singolarmente o con delle piccole crociere che fanno tappa sulle tre isole: Favignana, Levanzo e Marettimo. Favignana è un’ isoletta splendida, candida come il suo mare incredibile. Potete trovare il mio racconto di viaggio nel post Road trip: Favignana.

Cala Rossa Favignana

Se siete a Trapani non potete perdere una visita alle famose saline di Trapani e Marsala, fanno parte della Riserva e comprendono una fascia costiera di circa 1000 ettari. Il paesaggio è alquanto suggestivo grazie anche ai numerosi mulini a vento e alle montagne di sale. Al tramonto tutto si colora e il paesaggio diventa magico, arancione e rosso.

Mulino a vento saline di Trapani

Saline di trapani

In Sicilia non manca di sicuro il buon cibo, l’ accoglienza, il mare cristallino e le strade panoramiche, ma anche tanta tanta storia e paesi unici da visitare. E’ un’ isola che indubbiamente ha molto da offrire a chi ha voglia di scoprirla e conoscerla.

Il mio road trip siciliano nella costa Nord-Ovest finisce qui, ma il viaggio no. Perché dopo questo tratto di costa il viaggio prosegue nella zona a Sud-Est della Sicilia, tra Taormina e Agrigento. Ma questa è un ‘altra storia che presto vi racconterò.

Strada panoramica per Erice

 

You might also like

No Comments

Leave a Reply