Lisbona: passeggiando tra le vie dell’Alfama

Alfama

A Lisbona esiste un quartiere che è l’essenza principale della città, è ciò che la contraddistingue, è un quartiere che rende la città estremamente affascinante. Questo quartiere è l’Alfama, l’unico quartiere rimasto intatto dopo il terremoto del 1755. È un guazzabuglio di stretti vicoli e case colorate, dove perdersi vagando senza una meta precisa e scoprire ogni strada, ogni svolta dove porta.

È il quartiere che più mi ha colpita, perché la sua genuinità e il suo carattere sono ben visibili al primo sguardo. È semplice immaginare come poteva essere l’antica cittadella moresca, in questo angolo di città, tranquillo e poco trafficato anche ai giorni nostri, grazie al fatto che la maggior parte delle sue strade sono pedonali.

Alfama Lisbona scalinata

Passeggiando per le strade dell’Alfama è molto probabile che dopo una ripida salita ci si ritrovi davanti a meravigliose viste sui tetti rossi della città, sulle case color pastello, sui panni stesi ad asciugare al sole e che dopo un angolo si scorga, in lontananza, il fiume. Questa è la scena che ho impressa nella mente.

Ed è il motivo per il quale non potete perdere la scoperta di questo quartiere. Perché l’Alfama emana luce e serenità ad ogni colpo d’occhio, con il suo cielo azzurro. E anche quando qualche nuvola cerca di oscurare la città, Lisbona è talmente luminosa da non lasciarsi sopraffare dal grigiore. Il quartiere offre alcuni punti panoramici imperdibili, il Miradouro de Santa Luzia e il Largo das Portas do Sol.

Tetti all'Alfama

Punti panoramici

Il Miradouro de Santa Luzia è indubbiamente tra i più famosi punti panoramici di tutta Lisbona. Perché permette una vista unica sul fiume e sulle case sottostanti, circondati da azulejos azzurre e fiori colorati. Il muro della terrazza infatti è interamente ricoperto da queste famose piastrelle, che si trovano anche nelle pareti circostanti in pannelli che raffigurano alcuni momenti cruciali della storia della città.

Vista sul fiume dal Miradouro nell'Alfama

Se le case colorate e i tetti rossi di Lisbona sono ciò che più vi ha colpito di questo quartiere, dovete allora risalire la strada che dal Miradouro porta al punto panoramico successivo: il Largo das Portas do Sol.

Questa terrazza mi ha permesso di ammirare il quartiere dell’Alfama da un’altra prospettiva, quasi fiabesca, dalla bellezza e dalla serenità che il paesaggio regala. Da qui la vista sul quartiere è unica, sotto di voi avrete infatti le case colorate dell’Alfama. Perché non scegliere le case che più ci piacciono e cercare di ritrovarle una volta inoltrati nelle sue strette vie che portano alle abitazioni? Noi affascinate da una caratteristica casa azzurra abbiamo provato a cercarla ma le vie sono talmente tante che non siamo riuscite a trovarla.

largo das portas dos sol Alfama

Tra le vie del quartiere

Una volta che avrete ammirato le case dall’alto sarà il momento di esplorarle da vicino, attraverso le tortuose vie ciottolate che salgono e scendono per tutto il quartiere. Questa è una zona puramente residenziale dell’Alfama, in cui sono poche le caffetterie o i locali che troverete. Tutto questo regala innegabilmente assoluti momenti di relax e silenzio, ed è per questo che, come vi avevo già detto nel post Lisbona tra azulejos e tram in un futuro viaggio in città sceglierei l’Alfama come quartiere dove pernottare.

Vie dell'Alfama

Nel passeggiare tra gli edifici dell’Alfama vi imbatterete in piazzette adornate da alberi, case dai colori più disparati, anziane signore che spazzano fuori la porta di casa, turisti intenti con mappe cartacee a cercare specifiche case decorate con particolari azulejos. Vie nascoste, vicini di casa intenti a chiacchierare e signore affacciate alla finestra a sbirciare questi viaggiatori curiosi che fotografano ogni scorcio.

Un quartiere autentico dove è possibile capire perché Lisbona sia tanto amata.

Azulejos Alfama

You might also like