L’autentico fascino di Mykonos

Mykonos

Amo le isole. Il fatto di essere su un lembo di terra, bagnata interamente in ogni tratto di costa dal mare, mi rende felice. Perché l’aria che si respira, il profumo del mare, il mare stesso, con i suoi colori e sfumature, mi trasmettono un senso di libertà incredibile.

Mykonos è stata per me pace assoluta. Per quanto sia un’isola conosciuta per la vita notturna nei tanti locali lungo Little Venice, è anche un’isola tranquilla se vissuta lontano dai mesi più frequentati. Se quindi siete alla ricerca di un luogo dove trascorrere qualche giorno in totale relax, Mykonos  fa al caso vostro. È un’isola pittoresca e affascinante, in cui il richiamo del mare si sente. Immersi tra il bianco delle case e la bellezza delle spiagge, ogni scorcio è da fotografare.

Le isole della Grecia, in special modo delle Cicladi, sono tantissime. Ognuna cerca di mantenere intatta la sua bellezza e autenticità, nonostante l’afflusso turistico sia aumentato negli ultimi anni. Ogni isola si contraddistingue dall’altra, è facile trovare quella più affine al vostro modo di vivere, alla vostra idea di vacanza.

Quello che mi ha spinta a scegliere Mykonos, è indubbiamente il fatto che sia una delle isole più rinomate, insieme a Santorini e Paros che avevo già visitato in passato. Avevo avuto un assaggio di Mykonos durante il mio primo viaggio in Grecia, quando avevo passato una notte qui e mi ero già innamorata dei suoi stretti vicoli.

Una delle piazze di Mykonos

MYKONOS È UN’ISOLA MAGICA, IN CUI LE CASE BIANCHE E IL MARE, SONO PADRONE INDISCUSSE

Ho trascorso un’intera settimana sull’isola, soggiornando in un grazioso appartamento il Bay Bees Sea View, affacciato sulla spiaggia di Platis Gialos. Il nostro appartamento era di una bellezza unica, la sua terrazza ancor di più. Affacciata sulla spiaggia, la terrazza ci ha regalato ogni giorno una vista incredibile sul mare dai molteplici colori, dal verde all’azzurro sino al blu che più blu non si può. Il tutto contornato dai tetti bianchi delle case vicine alla nostra, e in lontananza nelle giornate più terse, abbiamo potuto anche scorgere l’isola di Paros.

Il Meltemi, il tipico vento greco che soffia da Nord sulle Cicladi, è presente quasi ogni giorno con diversa densità. La spiaggia di Platis Gialos trovandosi sulla costa sud dell’isola, è una delle poche ad essere riparata dal vento e quindi tra le più vivibili di tutta Mykonos. In caso di vento oltre a questa vi consiglio le spiagge di Paraga, la Paradise Beach e la Super Paradise (se amate il genere) e Psarou.

Bay Bees Mykonos

COME MUOVERSI SULL’ISOLA

Ci sono diverse opzioni per visitare Mykonos in ogni lato di costa senza perdersi nulla.

Il più gettonato e utile in estate, quando l’isola è molto frequentata, è senza dubbio lo scooter, in quanto vi permette di trovare subito parcheggio e non rimanere bloccati nel traffico. Anche il quad può essere un’ottima soluzione se sapete guidarlo. Noi abbiamo noleggiato un auto, essendo ancora in Maggio e non avendo problemi di parcheggio e traffico stradale. Indubbiamente l’auto è la scelta più scomoda se vi trovate a Mykonos nei mese centrali dell’estate Luglio e Agosto. Tenete in considerazione il fatto che le strade greche sono pessime, sia per le condizioni dell’asfalto sia perché le stradine sono piuttosto strette e a volte risulta difficile passare indenni di fianco a un’altra auto.

Senza considerare la mancanza di strisce per terra e che i greci guidano davvero malissimo. Oltre a questo l’isola è uno spettacolo.

Nel cuore di Mykonos, i campi

NEL LABIRINTO DELLA CHORA

Uno dei tratti distintivi di Mykonos è sicuramente la Chora, la cosidetta città di Mykonos, dove strette vie che sembrano formare un labirinto, si incrociano con affacci sul mare incredibili. La bellezza di queste vie, fiancheggiate da case bianche, è arricchita dai colori degli infissi blu e azzurri e dall’eleganza dei negozi che vi si trovano.

Perdersi senza una meta precisa tra queste vie è la cosa che più ho amato fare. Perché ogni volta, dopo ogni angolo vieni travolto da scorci ancora più belli, dal bianco accecante e dalle bouganville fucsia che rendono il tutto ancora più suggestivo.

Qui noterete la presenza di molte chiese e cappelle, così come nel resto dell’isola, che ne conta all’incirca 400. Queste chiese risalgono a secoli antichi, ed alcune sono addirittura protette come patrimonio storico. Ovunque vi troviate, anche nelle strade più sperdute lontano dalla Chora, noterete quante cappelle ci siano.

Le cupole di queste chiese poi sono bellissime, colorate la maggior parte di rosso, se ne trovano anche alcune blu. Tipicamente greche.

La più importante di tutta l’isola e anche la più antica è la Chiesa di Panagia Paraportiani, nel cuore della Chora. Il suo nome significa  Porta interna, in quanto è stata edificata in una delle antiche porte d’accesso alla città nel Medioevo.

I stretti vicoli di Mykonos

Panagia Paraportiani Mykonos

LITTLE VENICE E GLI IMMANCABILI MULINI

Nel cuore della Chora, affacciata sul mare, troviamo Little Venice, la piccola Venezia greca, chiamata così per via delle case colorate a filo sull’acqua che ricordano la nostra Venezia.

Qui si trovano molti locali serali e ristorantini di pesce in cui rilassarsi ammirando il tramonto, che a Mykonos è davvero speciale. Il mio consiglio è quello di passeggiare sul lungomare, respirando l’aria fresca che increspa le onde del mare sino ad arrivare ai mulini, una delle principali attrative di tutta l’isola.

Little Venice Mykonos

Per molti anni i mulini di Mykonos sono stati parte fondamentale dell’economia dell’isola, ad oggi ne rimangono solo sette integri, di cui uno adibito a museo. I cinque mulini che si affacciano sulla caratteristica Little Venice sono imperdibili, un must da dove poter ammirare il tramonto e scattare foto indimenticabili.

I famosi mulini di Mykonos

LA BELLEZZA DELLE SPIAGGE

Il tratto distintivo di Mykonos è sicuramente la bellezza delle sue spiagge, che da Nord a Sud incantano per la trasparenza dell’acqua e per i colori del mare. Molte spiagge sono selvagge e senza servizi, potete però trovare anche spiagge attrezzate, con alle spalle ristorantini e negozietti.

A Nord dell’isola troviamo la spiaggia di Agios Sostis, una lunga spiaggia di sabbia oro, bagnata da un mare blu bellissimo. Per raggiungerla bisogna attraversare alcune stradine strette e in continuo saliscendi, ma al vostro arrivo il panorama è mozzafiato!

La spiaggia di Agios Sostis Mykonos

Il mio consiglio è di raggiungere Agios Sostis la mattina presto, quando la maggior parte dei turisti non è ancora arrivata per godervi una mattinata rigenerante. Di fianco a questa spiaggia si trova una delle taverne migliori di Mykonos: Kiki’s.

Mi è stata consigliata praticamente da tutti, compreso il proprietario dell’appartamento, e quando ho provato il cibo ho capito il perché. La cucina è autentica greca e le portate spaziano dal pesce alla griglia ai piatti freddi di ogni genere. Una goduria. Unico avviso, recatevi al ristorante prima dell’apertura, altrimenti l’attesa potrebbe essere lunga.

Oltre alla spiaggia di Agios Sostis, vi consiglio la spiaggia di Agia Anna, la Paradise e la Super Paradise Beach (se amate la musica in spiaggia), e la spiaggia dov’ero io, Platis Gialos.

La spiaggia di Platis Gialos Mykonos

UN FARO BATTUTO DAL VENTO

A poca distanza dalla Chora di Mykonos, si trova il faro di Armenistis, un faro che sembra sospeso nel tempo. Questa è una delle location ideali per ammirare un tramonto in totale armonia con il brullo paesaggio circostante, un luogo romantico e solitario.

Attenzione al vento, per visitarlo aspettate una giornata con poco vento, altrimenti rischiate che vi porti via seriamente! Le strade per arrivare al faro vi regaleranno viste dall’alto incredibili, avrete sotto di voi le case bianche della Chora e il mare, il vero protagonista dell’isola.

Faro di Armenistis Mykonos

You might also like