Itinerario alla scoperta della coloratissima Burano

Non tutti sanno che poco lontano dalla magnifica e unica Venezia, di cui vi ho parlato nel post I colori di Venezia: guida alla città in due giorni    si trovano alcune isole bellissime, tutte visitabili anche con tour in giornata.

Le isole di cui parlo sono Murano, la patria del famoso vetro lavorato conosciuto in tutto il mondo, Burano, coloratissimo mix di isole in cui viene creato il merletto e Torcello piccola isoletta selvaggia in cui passeggiare scoprendone i lati più caratteristici. L’isola che ho visitato io è Burano ed è di lei che voglio raccontarvi.

Per prima cosa le isole sono facilmente raggiungibili tramite il servizio di linea di vaporetti che parte frequentemente da Venezia, precisamente da Fondamente Nove. Il biglietto per raggiungere l’isola ha un costo di € 7,50 a tratta e la durata del viaggio supera di poco i 30 minuti. Godetevi il tragitto lungo la laguna tra le varie isole, in cui si effettuano fermate, potete anche decidere di acquistare un biglietto cumulativo e vedere tutte e tre le principali isole tutte in un solo giorno!

Burano tra i canali

Già in lontananza prima del vostro attracco a Burano, scorgete le case super colorate che hanno fatto di questo arcipelago la sua peculiarità. Al vostro arrivo seguite il percorso che vi porta dritto nel cuore del centro, lungo i suoi canali.

Qui le case dai mille colori si riflettono nelle verdi acque, i ponticelli attraversano i canali per portarti da una parte all’altra ad ammirare estasiato le somiglianze ma anche le diversità che contraddistinguono le case.

Burano è talmente affascinante da lasciarti esterrefatto da tanta bellezza, dall’originalità e dalla vivacità che emana ad ogni scorcio. Passeggiando per le vie, non sai mai cosa aspettarti dietro l’angolo, perché potresti trovarti di fronte ad una casa ancora più caratteristica dell’altra.

Case e barche a Burano

Meraviglioso cortile a Burano

Gli ingredienti per la casa perfetta a Burano

Ci sono alcune cose che si ritrovano in ogni casa, che fanno da collante per rendere la visita qui tra le isole ancora più suggestiva. Sono i colori e le decorazioni uniche, sono oggetti della nostra quotidianità che qui a Burano rendono tutto altamente incantevole.

Per avere una casa perfetta a Burano ci sono alcune cose che non possono mancare:

  • Una facciata super colorata di un colore vivacissimo ( molto gettonati il rosa, l’azzurro e il blu e il verde)
  • Una tenda (ovviamente a righe)  che copre la porta d’ingresso nelle giornate più assolate, rigorosamente abbinata al colore della casa.
  • Panni stesi ad asciugare al sole (più sono meglio é)
  • Tende svolazzanti alle finestre ( assolutamente bianche!)
  • Le persiane aperte e dai colori più disparati
  • Fiori, tantissimi fiori ( alle finestre, fuori dalla porta, a lato della casa, vanno benissimo ovunque)
  • Accessori per la pulizia della casa, tra cui scope, lasciate fuori la porta.

Queste sono alcuni dettagli che contraddistinguono una casa di Burano dalle altre case. La bellezza è il fatto che tutti questi ingredienti, se così li vogliamo definire, sono assolutamente naturali, cioè non sono posizionati li forzatamente per fare da attrazioni ai tanti turisti. E questo è quello che mi ha colpita di questo arcipelago. La sua semplicità a autenticità.

Non troverete mai sulla stessa via due case dello stesso colore. Ognuna è contraddistinta dal gusto personale del proprietario che si percepisce dalle decorazioni che sceglie. I fiori colorati sono immancabili alle finestre e una delle cose che più mi ha colpita sono sicuramente i panni stesi che rendono tutto super cute!

Burano e le case colorate

Tipicità a Burano

Casa blu e me in Burano

Burano oltre le case colorate

Oltre alle graziose abitazioni, Burano offre ai suoi visitatori un centro paese, che la sera si anima tra i ristorantini in cui degustare pesce freschissimo e localini in cui rilassarsi dopo cena.

Nella piazza principale, la Piazza Baldassarre Galuppi, troverete il Museo del Merletto, da visitare se avete del tempo a disposizione per ripercorrere la storia della sua lavorazione dal 1500 sino ai giorni nostri.

Il Museo è ospitato nella storica Scuola dei Merletti, fondata nel 1872 dalla contessa Andriana Marcello. Nel Museo sono ora esposti preziosi esemplari della storica collezione e documenti artistici tra cui disegni e foto storiche.

In questa piazza centrale ha sede anche la Chiesa di San Martino Vescovo e il suo campanile tipicamente storto, come del resto anche molti altri visti sulla laguna.

Campanile a Burano

Angoli suggestivi

Molto suggestive sono le viste dai ponti che attraversano i canali. Qui potrete scattare bellissime foto, ammirando i canali e il susseguirsi di case colorate a non finire. Uno degli scorci più romantici è senza dubbio quello che si ha dai Tre Ponti, qui infatti sono ubicati tre ponticelli molto diversi tra loro, che collegano tre isole diverse.

Perdetevi tra le calle e i sentieri che si snodano tra gli edifici di Burano, curiosando nei cortili e ammirando il mare. Senza seguire una traiettoria precisa vi troverete spesso a dire “ma qui siamo già passati?” ma d’altronde come ben sapete questo è anche quello che personalmente amo più fare quando visito un luogo nuovo. Perdermi. Perché per quanto io pensi sia necessario essere organizzati e informati al punto giusto prima di visitare un nuovo paese, trovo incredibilmente gratificante per lo spirito regalarsi qualche attimo di spensieratezza.

Ma ora sorge spontanea una domanda, voi di che colore la vorreste la casa a Burano? Io la riposta ce l’ho già, ovviamente rosa!

Casette colorate tipiche a Burano

 

 

You might also like