Gli incredibili scenari del Big Sur

Big Sur

Sarà sicuramente capitato anche a voi, di trovarvi a leggere qualche articolo o qualche guida inerente la California, e tra foto di spiagge immense e di cieli azzurri, imbattervi in quella che è una delle zone più naturalistiche dello stato: il Big Sur. Le foto che immortalano questo paesaggio incredibile, sono tra le più utilizzate per descrivere la bellezza della California. Il perché è semplice. Immaginate una regione prevalentemente boschiva, abitata dai Condor della California e dai puma, in cui è stata costruita una strada panoramica, a picco su alte scogliere, alte fino a 1200 metri vista oceano. Il gioco è fatto.

Innamorarsi di questo tratto di costa è semplice, tutto sembra finto da quanto è straordinario. Non a caso è considerata una delle strade panoramiche più incredibili al mondo!

Quando decisi il mio itinerario di viaggio on the road in California, non presi in considerazione da subito l’idea di percorrere questo tratto di strada. Questo perché non avevo ancora stilato tappa per tappa ciò che avrei visto. Mi informai, lessi tantissimi racconti di viaggio, presi spunto e alla fine l’itinerario giusto prese forma. Avrei percorso interamente il tratto di costa che va da San Diego a San Francisco, ovvero la celeberrima Highway 1 o Pacific Coast Highway.

Questa strada panoramica costeggia l’Oceano Pacifico, ed è incredibile come cambi il paesaggio circostante lungo il suo percorso. Ho attraversato la regione del Big Sur, durante il tragitto da Santa Barbara a Monterey, in quella che definirei, una delle giornate più belle di tutto il viaggio.

Strada a Morro Bay Big Sur
Big Sur strada panoramica

Salutando Santa Barbara

Percorrendo la Highway 1 da Santa Barbara, si attraversa prima la zona costiera di Morro Bay, oasi naturalistica ricca di scenari da cartolina, dove rilassarsi dal caos cittadino, situata nella contea di San Luis Obispo. Attraversando questo tratto di costa meravigliosa, è facile imbattersi in spiagge selvagge da cui è impossibile non farsi rapire.

La sabbia dorata, la fresca brezza marina, le grosse onde sferzate dal vento, i segni dei falò accesi in precedenza. Tutto qui trasmette una sensazione di pace incredibile, un angolo di California in cui è possibile trovare gente che pratica surf nonostante le temperature proibitive!

Morro Bay, Big Sur cassette posta

Surfisti in spiaggia Morro Bay Big Sur

Spiaggia Morro Bay Big Sur

 Un sogno ad occhi aperti

Capirete di essere entrati nella regione del Big Sur, quando la strada si farà più tortuosa e comincerete a salire. Questo tratto panoramico si estende per circa 150 km, ed è adatto a chiunque ami i viaggi in auto e le escursioni. Qui si trovano bellissimi parchi statali come l’Andrew Molera State Park o il Pfeiffer State Park, da cui partire verso sentieri montani.

Se amate il trekking e volete dedicare un paio di giorni a questa regione, esiste la possibilità di pernottare in una delle locande presenti nei parchi, prenotando ovviamente con largo anticipo.

Noi abbiamo impiegato all’incirca sei ore da Santa Barbara a Monterey, considerando le molte soste fotografiche che ci siamo concessi! Il tragitto è piuttosto lungo, sopratutto a causa dei molti tornanti, vi consiglio di considerare almeno una giornata per percorrerlo interamente senza fretta ma godendo di ogni singolo tratto di questo paradiso.

L’Highway 1 in questo tratto è un continuo saliscendi, che in caso di giornate terse e senza nebbia, vi regalerà anche ad altezze notevoli, una vista oceano incredibile. Immaginate di trovarvi in questa strada panoramica, con alla vostra sinistra lo strapiombo sull’oceano e alla vostra destra le alte montagne nascoste dalla nebbia mattutina, un sogno ad occhi aperti per gli amanti dei viaggi in auto.

Big Sur vista point

Le attrazioni imperdibili

Lungo tutto il tratto di strada che attraversa il Big Sur, si trovano affacci meravigliosi sull’oceano, i cosiddetti vista Point. Qui è possibile fermarsi per sgranchire le gambe, respirare aria fresca e scattare indimenticabili foto-cartolina. Il bello di questo immenso parco è proprio la varietà di visuali che offre! In ogni tratto percorso il panorama è sempre diverso, le altezze cambiano, si hanno così viste oceano da punti altissimi ed altre da basse scogliere poste sopra spiagge deserte.

Alcuni tratti di questa costa californiana sono resi famosi da attrazioni incredibili, come il ponte Pfeiffer Canyon, recentemente restaurato dopo aver subito gravi danni a seguito delle piogge torrenziali che hanno colpito lo stato lo scorso anno. Questo ponte si trova in un punto panoramico, al di sopra di una spiaggia incontaminata, con un’acqua azzurra e cristallina.

Pfeiffer Canyon Bridge Big Sur

Oltre a questo importante danno, lo scorso anno, un lungo tratto di Highway 1 è stato chiuso per una frana che comportò lavori costanti fino alla riapertura di questo Luglio. Fino a quel momento ero ormai certa di non riuscire a percorrere tutto il percorso del Big Sur, ma di dover dividere in due parti il viaggio. Quando scoprì che era stata riaperta completamente, oltretutto in anticipo di qualche mese, e che quindi sarei riuscita a non perdermi nulla, ero al settimo cielo!

All’interno del parco Julia Pfeiffer Burns, si trova un’incantevole cascata, alta 24 metri e proveniente dal fiume McWay Creek, che sfocia direttamente in spiaggia. È la McWay Falls. Questa incredibile cascata, in passato si tuffava direttamente nell’Oceano Pacifico, ma a causa di alcune frane ora incontra il mare solo in caso di alta marea. Nonostante questo, è uno scenario incredibile!

È possibile raggiungere la “terrazza panoramica”, parcheggiando l’auto nel parcheggio sulla strada e percorrendo il sentiero sterrato che porta al punto panoramico. La spiaggia è impossibile da raggiungere, ma da qui, la vista è incredibile!

McWay Falls Big Sur

Io felice ammirando McWay Falls Big Sur

La star del Big Sur

Lasciando alle spalle la bellezza disarmante delle McWay Falls e delle sue acque cristalline, quasi alla fine della regione, si trova l’attrazione per eccellenza, il punto più fotografato e famoso dell’intero Big Sur: il Bixby Creek Bridge.

Questo ponte costruito in posizione eccezionale, a 85 metri d’altezza, domina dall’alto la costa sottostante, dando la possibilità di scattare foto panoramiche uniche. Finito di costruire nel 1932, è uno dei ponti nel suo genere, più alti al mondo. L’avrete sicuramente visto in qualche cartolina o su qualche sito turistico, è infatti uno dei punti più fotografati di tutta la West Coast.

Noi abbiamo trovato molti (troppi) turisti e confusione, tutti volevano ammirare questo ponte. Questo anche perché si trova in una posizione facile da raggiungere, dalle cittadine costiere della contea di Monterey. Nonostante la fatica per trovare un tratto libero, siamo stati ripagati dalla bellezza del luogo. Davvero molto suggestivo.

Bixby Bridge Big Sur

Vista panoramica al Bixby Bridge Big Sur

Panorama Bixby Bridge Big Sur

Cittadine costiere

Con lo scorrere della Highway 1, dopo ore in auto, tra sequoie e verdi montagne, il paesaggio cambia dolcemente, lasciando spazio a spiagge dorate e coste meno alte. Siamo in prossimità di alcuni paesini molto caratteristici: Carmel-by-the-Sea e Monterey.

Il primo, sembra uscito dalle fiabe. Un villaggio caratterizzato da cottage, negozi eleganti, vie ordinate e caffetterie.

A Carmel non esistono lampioni o insegne stradali, tutto è stato bandito per evitare di rovinare quest’atmosfera senza tempo che pervade e rende tanto graziosa questa cittadina. La parte più suggestiva del paese è sicuramente Torres Street, la stradina che si snoda tra i boschi, in cui ammirare i cottage da fiaba.

Cottage a Carmel By The Sea Big Sur

Cottage a Carmel By The Sea Big Sur

A soli 15 minuti in auto, si raggiunge il villaggio costiero di Monterey. Questa cittadina, circondata dall’oceano Pacifico, deve la sua fama, alla pesca e al Monterey Bay Aquarium, il secondo acquario più visitati negli Stati Uniti.

Il centro paese è molto carino e frequentato, in particolar modo consiglio la passeggiata sul molo dell’Old Fisherman’s Wharf. Anche se turistico, è sempre bello ammirare da vicino i leoni marini! Se cercate un posticino dove fare colazione, armatevi di pazienza, e andate all’Old Monterey cafe. Una sorta di classico diner americano, dove servono caffè in tazza e colazioni tutto il giorno. Le porzioni sono abbondanti e gustose. Da provare i pancake, con fragole fresche e gelato.

Molo di Monterey Big Sur

Monterey Big Sur

Old Monterey Cafe Big Sur

Il Big Sur è indubbiamente tra le cose che più ho sognato di vedere durante tutta l’organizzazione del viaggio. È un luogo senza tempo, selvaggio e incontaminato, in cui la natura la fa da padrona. Spesso tralasciato durante un viaggio in California, rende davvero l’idea di paradiso quale è.

Una strada incredibile e di cui sarà impossibile dimenticarsi! Grazie per averci regalato un pezzetto di te.

You might also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.