I viaggi che mi aspettano: Copenhagen e Londra

I viaggi che mi aspettano: Copenhagen e Londra

La prossima settimana sarà all’insegna dei viaggi, della scoperta (e ri-scoperta) di due città uniche, che fanno parte indubbiamente delle destinazioni più gettonate in Europa. Finalmente infatti dopo due lunghissimi mesi, ripartirò. Io sono una persona che difficilmente riesce a stare ferma in un solo luogo a lungo, e questo vale sia nella vita quotidiana che nelle mie passioni. Spesso mi trovo ad avere tempo libero a disposizione che utilizzo per fare ciò che più amo, scrivere, leggere, cucinare, riordinare e non uso invece per riposarmi. Questo perché trovo sia più costruttivo sfruttare tutte le mie energie, anche se un po’ di riposo a volte è la soluzione migliore.

Io sono una di quelle persone che anche la notte vorrebbe che passasse più velocemente per potermi alzare dal letto e ricavare il massimo dalla giornata iniziata. Avete presente quando vorreste che le giornate fossero più lunghe di 24 ore? Ecco a me accade quasi tutti i giorni.

Così mi sono trovata ad organizzare due bellissimi viaggetti di qualche giorno ciascuno in due località diverse durante la stessa settimana, avendo solo questa occasione di vacanza durante la stagione.

Viaggio a Londra

Copenhagen, il regno della Hygge

La prima tappa del mio viaggio è Copenhagen, che visiterò nella prima parte della settimana, da Lunedì a Mercoledì. Questa è una città che io e Andrea speravamo di visitare da tempo, ma che per vari motivi abbiamo sempre all’ultimo sostituito. Copenhagen la immagino come una città all’avanguardia e moderna ma allo stesso tempo legata alle sue radici e a ciò che questa magica terra offre.

Penso che i danesi siano persone alla mano e sorridenti, complice forse il fatto di essere sempre in cima alle classifiche degli ultimi anni, come paese più felice al mondo. I motivi che portano a eleggere Copenhagen come reginetta indiscussa è legato principalmente al sistema burocratico danese che sostiene e appoggia i suoi abitanti con leggi e aiuti non indifferenti. In più l’aspettativa di vita qui in Danimarca è notevole, altro segno che il vivere in un paese attento alle esigenze della natura è sicuramente rilevante.

I danesi sono conosciuti anche per il termine Hygge, di cui vi ho scritto e raccontato qualche anno fa in un post molto piacevole, lo potete rileggere qui Hygge: alla ricerca della felicità. 

Hygge significa calore, emozione, condivisione, accoglienza, sostegno, amicizia, sentimento, benessere, armonia, tradizione, serenità e gentilezza d’animo.

È un termine che viene associato spesso al modo di vivere dei danesi, questo perché per loro è un vero e proprio stile di vita e pensiero costante che li accompagna nella quotidianità. Sono molto curiosa di scoprire questo lato particolare di Copenhagen, dato che viene spesso fatto riferimento di quanto sia percepibile tutto ciò anche per noi turisti nei locali, cafè o negozi.

In viaggio a Copenhagen

Le luci del Natale

Troverò Copenhagen decorata per Natale, con luci e addobbi meravigliosi. Da amante quale sono di questa festività immaginate la mia felicità! Da quello che ho potuto scoprire informandomi qua e la, sono stati allestiti alcuni mercatini di Natale per la città, le luci e il calore della festa saranno percepiti in ogni dove, con decorazioni luminose anche tra le colorate case. Senza dimenticare il re di questa festa: il parco Tivoli.

Tivoli è il più grande e conosciuto parco divertimenti in Danimarca. È il cuore cittadino.

Qui vengono ogni giorno turisti e non, a divertirsi tra le giostre e a passeggiare tra le attrazioni a tema stagionale. A Tivoli ogni anno vengono stabiliti periodi di chiusura, per poter offrire agli ospiti variazioni nelle giostre e negli allestimenti in base alle festività in programma. Ad esempio durante la stagione autunnale, il parco è aperto solo in prossimità di due feste. Halloween e Natale. Tra le due aperture c’è un periodo di stallo nel quale vengono adornate tutte le zone del parco. Troverò tutto a tema Natale, e non potrei chiedere di meglio.

Tivoli a Copenhagen in viaggio

Quando sai che è solo un arrivederci

Ci sono città che vale la pena vivere e rivivere mille volte.

Proseguirò la mia settimana itinerante in una città energica e vitale, una città che mi ha stupito una volta e sono sicura lo farà ancora. Torno a Londra.

Da Venerdì a Domenica trascorrerò un week end tra amiche in questa città dalle infinite sfumature, una città dalle eleganti case e da quello stile di vita che tanto mi affascina.

Dovete sapere che io amo le città dalle mille possibilità, quei posti in cui sembra scorrere tutto freneticamente. Londra mi ha dato questa impressione la prima volta che la vidi, e per questo (e mille altri) motivo/i abbiamo optato per questa città per un fine settimana spensierato.

Di Londra amo tutto. Sono molto felice ed entusiasta di tornare, e avere la possibilità di vederla nuovamente e curiosa di comprendere che effetto avrà sulle mie amiche che viaggiano qui per la prima volta.

Viaggio a Londra le classiche cabine

Christmas lights

Londra sarà decorata per il Natale, e ricordo ancora lo stupore nei miei occhi durante la mia visita, alla vista degli addobbi e luminarie di questa città. Tutto è organizzato nel dettaglio, Oxford e Regent Street con le loro enormi illuminazioni, il parco di Winter Wonderland pronto ad accoglierci con cioccolata calda e attrazioni di ghiaccio, Harrods avrà allestito le classiche vetrine a tema e ovunque quest’aria magica sarà percepibile.

Per la Domenica pomeriggio ho organizzato una chicca che attendevo da tempo: il tradizionale the di Londra.

Berremo the e mangeremo le prelibatezze dolci e salate che lo accompagnano, in un incantevole hotel affacciato sul Tamigi. Sono molto curiosa di scoprire come sarà, se mi seguite sui social, avrete modo di vederlo in anteprima!

Non perderò poi occasione di tornare nel quartiere che più ho adorato a Londra: Notting Hill.

Sarà la sua aria romantica, saranno le case colorate e le porticine decorate, sarà che al contrario del mio primo viaggio qui, questa volta riuscirò ad assistere al famoso mercato di Portobello del Sabato mattina. Amo questo quartiere. Un quartiere che viene spesso inserito nei classici itinerari turistici ma che assolutamente non bisogna tralasciare.

Quando viaggio è indispensabile per me farmi un’idea della città vedendola dall’alto, e anche in questo caso non perderò l’occasione. Ho acquistato i ticket d’ingresso per salire su una delle attrazioni più gettonate degli ultimi anni, il grattacielo The Shard, il più alto d’Europa. Sul suo vista Point al 72 esimo piano si può guardare Londra da un’altra prospettiva, ammirando il Tower Bridge ai suoi piedi e la città a 360 gradi. Sono pronta ad immortalare il momento.

Vista dal grattacielo The Shard viaggio a Londra

Pensieri

Sarà una settimana impegnativa e vivace, ma sono felice. Lo sono perché viaggiare per me è essenziale, e avere la possibilità di vedere due città così diverse tra loro è un’occasione incredibile.

La gioia di essere finalmente a Copenhagen dopo averla aspettata a lungo è incontenibile, ho in programma di riuscire a vedere sia il centro nevralgico sia le zone meno turistiche. Voglio godermi ogni singolo istante in questo paese nordico dalle atmosfere che tanto mi piacciono e chiudere la settimana a Londra, a ridere e divertirmi in compagnia di amiche fidate.

Siete pronti a venire in viaggio con me?

You might also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.