La magia di Parigi e i luoghi più romantici in cui trovarla

Tra me e Parigi è stato amore a prima vista, come nella più bella delle favole. Durante il mio primo viaggio in questa città, qualche anno fa, infatti, realizzai quello che era il mio più grande sogno da bambina: ammirare la torre luminosa (vedi alla voce, Tour Eiffel). Rimasi estasiata, sorpresa e magicamente coinvolta nello spirito di Parigi, da sempre romantica quale sono, non poteva essere diversamente.

Con il passare degli anni, le esperienze di viaggio accumulate e le evoluzioni che hanno caratterizzato la mia vita, la voglia di tornare a Parigi si è fatta sempre più spazio nella mia mente. Fu così che decisi di acquistare i biglietti aerei e partire verso questa città che tanto mi aveva rubato il cuore. Non nego che un po’ di ansia da delusione l’avevo. Ogni esperienza vissuta in diverse fasi della vita porta con se riscontri diversi e la mia paura era quella di visitare Parigi per la seconda volta e non provare quell’emozione tanto forte da farmi battere il cuore all’impazzata, come la prima volta.

Posso dirvi che il week end trascorso a Parigi ha confermato solamente che è la città vista fino ad ora che più rispecchia la mia personalità. La città in cui riesco a sentirmi pienamente a mio agio e ad esprimere il meglio di me, una città bellissima e dall’atmosfera vintage, difficile da trovare altrove.

Avviso: questo blog post contiene un alto tasso di sdolcinatezza.

Una vetrina nel cuore di Parigi

Puro romanticismo

Parigi è probabilmente la città più romantica d’Europa, e non è un caso. Ovunque passeggiando per le sue vie, tra boulangerie da cui si intravedono deliziosi croissant appena sfornati, tra le classiche brasserie con tavolini all’aperto e i maestosi ponti, tra i venditori di dipinti sul lungo Senna e i tetti in ardesia dei palazzi, l’atmosfera è di pura magia.

Mentre camminavo senza una meta precisa mi sembrava di sentire riecheggiare nell’aria “La vie en rose” di Edith Piaf. Una delle canzoni che richiamano immediatamente poeticità e atmosfera francese. A Parigi ci sono molti luoghi che rispecchiano il suo animo romantico, ma quali sono gli immancabili durante una visita in città? Tra luoghi cult e più o meno classici, questi non possono assolutamente mancare nell’itinerario di un primo viaggio in città se siete romantici almeno un terzo di quanto lo sia io!

Sainte Chapelle

Passeggiando per le viuzze che compongono l’Ile de la Cité ci si accorge della bellezza autentica e romantica di Parigi. Quest’isoletta nel cuore cittadino, contiene perle uniche. Dalla Cattedrale di Notre Dame, chiusa per restauro dopo i recenti avvenimenti di fine Aprile, alla Sainte Chapelle. Questa chiesa, è un gioiello di assoluta bellezza. Le sue immense vetrate decorate, regalano all’interno della cappella, colori e luci diverse in base al momento della giornata in cui la si visita. Uno dei luoghi più belli e ricchi di fascino che ho ammirato durante il mio ultimo viaggio a Parigi.

La vista interna alla cappella della Sainte Chapelle di Parigi

Jardin du Luxembourg

Pensate a Parigi e una delle prime cose che assocerete alla città sono i suoi immensi parchi. Situati in contesti di incredibile fascino, i giardini parigini sono caratterizzati da aiuole fiorite e decorate alla perfezione, dalle immancabili sedie sparse in ogni dove per potersi rilassare al sole e da strutture di grande bellezza. Il più caratteristico secondo me è il Jardin du Luxembourg che durante le Domeniche di sole, si anima di parigini che praticano qualsiasi attività possibile, dal lancio delle barchette nello stagno, agli sport più vari. Si anima poi di turisti impegnati in una pausa rigenerante ammirando il maestoso Palazzo del Lussemburgo, o intenti a scoprire i lati più gradevoli dei giardini, tra antiche statue e fontane fotogeniche.

Laghetto Jardin du Luxembourg

Place Dauphine

Una graziosa piazzetta nascosta che si apre improvvisamente alla vista, e lo stupore immediato che si percepisce quando ci si trova di fronte a Place Dauphine, anch’essa sull’Ile de la Cité. Una piccola piazza, decorata da alberi e da un’atmosfera surreale e magica, tanto da essere menzionata in racconti e canzoni, spesso poco frequentata e per questo ancora più bella da vivere. Un luogo relativamente poco conosciuto ma molto romantico di Parigi, circondato da caffetterie in cui respira l’autentica atmosfera parigina.

Lungo Senna

Parigi è rinomata per i suoi ponti, maestosi e decorati ad hoc, rappresentano la città stessa. Imperdibile quindi una passeggiata sul lungo Senna, che oltre a viste incantevoli, offre la possibilità si conoscere un aspetto fondamentale della città, quello della vita intorno al fiume. Qui ogni giorni i venditori, aprono le cassette d’acciaio poste al di sopra dei muretti che affacciano sulla Senna, e vendono la loro arte. Da cartoline ricordo disegnate a mano, a disegni vintage, da illustrazioni parigine sino a libri usati. Insomma, l’animo romantico di Parigi risiede qui, tra le sue bancarelle sgangherate ma ricche di fascino.

Le vie di Montmartre

Montmartre è l’emblema del romanticismo parigino, il quartiere più romantico e armonioso di tutta la città. La bellezza sta nel dedicare a Montmartre tutto il tempo che merita, senza fretta. Lasciate che la vostra mente vi riporti indietro nel tempo, come nel famoso film Midnight in Paris di Woody Allen, passeggiate tra le sue vie tortuose, ammirando le vetrine dei negozi e le casette colorate. Mangiate un croissant in una delle tante boulangerie, fermatevi a guardare il muro dei Je t’aime e godete della vista panoramica su Parigi dalla terrazza del Sacre Coeur. Montmartre è sdolcinata al punto giusto, tanto da lasciarci il cuore.

Museo d’Orsay

Questo probabilmente è il museo più grazioso della città di Parigi, sarà per le dimensioni ridotte rispetto al Louvre o sarà per la bellezza incredibile del luogo in cui si trova, all’interno di una vecchia stazione. Il Museo d’Orsay raccoglie alcune delle opere impressioniste di maggior rilievo, tra cui spiccano l’Autoritratto e la Notte Stellata sul Rodano di Van Gogh, Colazione sull’Erba di Manet e Bal au Moulin de la Galette di Renoir. Trascorre il pomeriggio tra queste opere d’arte, richiama immediatamente al passato, amanti o meno dell’arte. Da non perdere la vista panoramica attraverso l’orologio dell’ultimo piano del museo, la Senna vista da qui è super romantica.

Le Marais

Il quartiere del Marais, in special modo la sera, è un richiamo al romanticismo. Tra le sue vie lastricate, su cui affacciano numerosi ristorantini, negozietti e caffetterie, vi innamorerete. La luce del sole che tramonta regala al Marais quel tocco in più di fascino che la rende una tappa obbligata per trascorrere una serata spensierata e sentimentale. Inoltre l’offerta culinaria del quartiere è davvero varia, qui potrete trovare (e provare) numerose realtà che vi faranno amare la cucina francese.

La vista della Tour Eiffel illuminata

Immancabile, scontata e vista e rivista migliaia di volte in televisione e in fotografia, ma talmente unica da essere instancabile. La Tour Eiffel illuminata è ciò che di più rappresentativo ci sia, la vista dal Trocadero durante le serate parigine è impossibile da perdere. Lei è li, in tutta la sua maestosità e ci si rende conto che probabilmente in tutta Parigi la più romantica resta lei. Nonostante gli anni che passano, nonostante sia oramai passata di moda, nonostante tutto.

You might also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.