Week End a Vienna, cosa fare e cosa vedere

Vienna è stata una di quelle città inaspettate. Era tra le capitali europee che desideravo vedere da un po’, complice il fatto che in Austria ero stata solo di passaggio in auto verso la Germania. Così ho scelto di visitarla in un momento in cui non sapevo bene cosa avrei trovato: fine Gennaio.

Immaginavo le fredde temperature che caratterizzano una città in quella posizione geografica, ma non pensavo avrei trovato pochissima vita. Non che io sia una grande fan di serate mondane e locali, ma in viaggio mi piace cercare il posticino carino e trascorrere il dopo cena tra un calice di vino e due chiacchiere. Purtroppo quello che mi è mancato di più a Vienna è stato questo, il senso di calore e accoglienza che un luogo riesce a trasmettermi. Credo sia sempre molto soggettivo il primo impatto in una città, dipende da tanti fattori, dallo stato d’animo, dal gusto personale e dal periodo in cui la si visita.

Penso ugualmente, nonostante io non ne sono rimasta conquistata, che Vienna sia una città molto bella ed elegante, con una grande storia alle spalle e ricca di eventi culturali, artistici e musicali. Una città da scoprire e conoscere, magari durante la stagione più calda, dove le giornate sono lunghe.

Vienna è perfetta da visitare durante un week end, tra pasticcerie famose e celebri Musei, ecco cosa non poter assolutamente perdere.

La Vienna Imperiale

Che Vienna sia stata una città in cui si è svolta parte della storia europea è risaputo, gli Asburgo sono stati decisivi in tante occasioni, nonché massima autorità politica per molti decenni. L’importanza della città resta visibile ancora oggi, lungo le sue strade, fiancheggiate da grandiosi edifici storici, piazze enormi e palazzi di grande rilievo.

Ne è un grande esempio l’Hofburg, il Palazzo Reale di Vienna. Già dall’esterno si resta sorpresi dalla maestosità della cupola centrale, la Michaelerkuppel. Da qui si accede alle sale del Palazzo, all’interno delle quali si trova il Museo delle Argenterie e il Museo di Sissi. Viene ripercorsa la vita della Principessa dalla sua nascita alla sua morte, affrontando tematiche personali particolari, e scoprendo lati del suo carattere poco conosciuti. Oltre ai Musei, all’interno dell’Hofburg si trovano gli appartamenti Reali ancora utilizzati, la collezione del Tesoro Reale e la Scuola di Equitazione, a cui è possibile assistere agli spettacoli giornalieri organizzando il tutto in anticipo.

Sono molteplici i Palazzi storici di Vienna, imperdibile la Residenza estiva degli Asburgo: lo Schönbrunn. Questo gioiello è il più prestigioso tra i tanti, edificato per “competere” con il palazzo parigino di Versailles, offre tantissime attività per scoprirlo. Innanzitutto è ubicato fuori il cuore di Vienna, per raggiungerlo è necessario utilizzare la linea metropolitana. Per visitarlo interamente calcolate almeno una giornata intera, in special modo durante la bella stagione. Gran parte delle attrazioni si trovano all’aperto, tra cui il meraviglioso Schlosspark. Un giardino alla francese affiancato da un labirinto riprodotto come era in origine e una splendida serra. Esistono diverse tipologie di ticket d’ingresso, tra cui quella dei ticket cumulativo per visitare più attrazioni con un unico biglietto.

Sempre nel cuore cittadino si trova una delle biblioteche più belle al mondo: la Biblioteca Nazionale Austriaca. Al suo interno il Salone di Gala sorprende per la raffinatezza della sua cupola decorata e dagli affreschi eleganti. Oltre ai volumi storici la biblioteca conserva alcuni rilevanti oggetti d’arte.

A Vienna sorgono moltissime chiese, quella che più mi è piaciuta, in special modo nelle ore serali, è la Peterskirche. Edificata nel 1733, sulle ceneri della precedente Chiesa, bruciata ben due volte, al suo interno racchiude diversi dipinti storici e il bellissimo affresco della cupola.

Le caffetterie di Vienna

Vienna è famosa anche per la sua pasticceria di qualità, è impossibile resistere alla tentazione di provare le caffetterie più famose! Quella che mi ha conquistata è stata Demel. Si trova nel centro storico di Vienna, sulla stessa via dell’Hofburg. Già dall’ingresso si percepisce l’eleganza storica della pasticceria, risalente alla fine del 1700. Gli arredi e il profumo di dolci proveniente dalla cucina a vista nel semi retro conquistano subito. Nella pasticceria si respira un’aria di totale calma, in cui sarà possibile scegliere la torta che più vi ispira, direttamente dalla vetrata espositiva. La mia scelta è ricaduta sull’immancabile e storica Sacher, deliziosa.

Un’altra caffetteria in cui sono stata è il Cafè Mozart, poco lontana dal famoso Cafè Sacher, dove è nato il famoso dolce, ma che richiede almeno un’ora di coda per riuscire ad accaparrarsi un posto a sedere. Il Cafè Mozart, si trova di fronte all’Albertina, il Museo d’Arte di Vienna, ed è consigliato per una dolce pausa.

Schlöss Belvedere e il famoso Bacio

Non mi ritengo una grande appassionata d’arte. Non perché non ami girovagare tra i musei ed ammirare dipinti storici, ma perché amo particolarmente solo una certa tipologia di raffigurazioni. Nonostante i tanti musei visitati durante i miei viaggi, devo ammettere che la bellezza del Bacio di Klimt allo Schlöss Belvedere è però innegabile. Impossibile un viaggio a Vienna senza visitare le sale del Belvedere Superiore nel complesso del Belvedere, che comprende anche il Belvedere Inferiore dove vengono accolte mostre temporanee e l’Orangerie in cui è presente una mostra di sculture. Tutti i palazzi, in stile barocco, sono separati da un meraviglio giardino alla francese, in cui passeggiare durante la bella stagione e dal giardino privato del Principe.

L’esposizione del Belvedere Superiore ospita nelle sue meravigliose sale oltre ai capolavori di Klimt, altri artisti di grande calibro, come Friederich e Schiele.

panoramica esterna del Belvedere Alto

Vista dall’alto: Stephansdom

Il simbolo del cuore viennese è senza dubbio la sua Cattedrale gotica, la Stephansdom. Tanto immensa quanto scenografica, passeggiando per le vie della città, ci si ritrova sempre di fronte a lei. Al suo interno le grandiose altezze della navata principale conquistano lo sguardo, così come la vista dall’alto della sua torre meridionale. Da qui il panorama su Vienna è incredibile, così come è possibile ammirare le tegole colorate del tetto della Cattedrale, raffiguranti l’aquila degli Asburgo. Splendida, nonostante i numerosi gradini della stretta scala a chiocciola che porta alla sommità della torre. In alternativa è possibile salire sulla torre settentrionale, con un comodo ascensore, la visuale sarà da un punto più basso ma ugualmente affascinante.

Divertimenti a Vienna

Tra le cose da fare in un week end a Vienna, è sicuramente immancabile la visita al Prater, il famoso parco divertimenti più grande d’Europa. Passeggiare tra le molte giostre, di questo luna park, decisamente anni ’90 è un’esperienza unica! Al suo interno si trovano alcune celebri giostre, il Rienserad è la splendida ruota panoramica risalente al 1897, ancora in uso. Le cabine del Rienserad possono essere prenotate anche per eventi privati, quali feste e celebrazioni, il tutto con un’impareggiabile vista su Vienna. Oltre alla ruota panoramica, all’interno del Prater si trova anche il Praterturm, costruito nel 2010 è il classico “calci in culo” ma ad un’altezza di 117 metri! Da provare per chi non soffre le altezze.

Unica nota dolente del Prater è che durante la stagione invernale da Novembre a Marzo, le giostre sono chiuse. È quindi possibile solamente entrare e visitare dall’esterno le giostre, tranne che per il Rienserad, praticabile anche in questa stagione.

Se si visita Vienna dopo le festività natalizie, si ha però la possibilità di ammirare la grandiosa pista di pattinaggio allestita nella piazza del Rathaus, il municipio della città. Da Gennaio a Marzo, diventa il raduno più spettacolare per grandi e piccoli, data la moltitudine di percorsi che si possono fare sui pattini. Salite, discese, anelli e veri e propri mondi fantastici aspettano gli amanti di questa attività! La bellezza e la precisione dell’organizzazione è sbalorditiva.

Oltre il centro storico

Dopo aver visitato il centro storico della città di Vienna, se il tempo a disposizione lo permette, le case colorate dell’Hundertwasserhaus valgono una sosta. Realizzate nel 1983 dall’artista Hundertwasser, gli edifici colorati rappresentano con l’originalità che li contraddistingue per forma e decori, la libertà creativa che ognuno dovrebbe poter riuscire a usare. Oltre agli edifici, non visitabili internamente, poco distante si trova il museo dedicato all’artista in cui sono raccolte alcune sue opere.

Restando in tema artistico e culturale, a Vienna non mancano certo grandi Musei da scoprire. Nel quartiere del MuseumQuarter, appena fuori il centro storico cittadino, si trova un grande raggruppamento di Musei interessanti. Punto di ritrovo per i viennesi, nel MuseumQuarter è possibile trascorrere la giornata al Leopold Museum, dove sono raccolte le collezioni private di Rudolf Leopold e della moglie, principalmente capolavori del XIX e del XX secolo. Oppure scegliere di visitare l’arte moderna del MUMOK, da Mondrian a Magritte, ogni Museo presente è un tuffo ben preciso in un’epoca storica differente.

Durante la bella stagione nella piazza del MuseumQuarter è possibile trascorrere del tempo tra le caffetterie e le colorate panchine di design presenti.

Gita fuori porta

Vienna si trova a breve distanza da altre capitali europee molto interessanti. Se avete solo un giorno a disposizione da dedicare ad una gita fuori città, il mio consiglio è partire alla scoperta di Bratislava, distante solo un’ora da Vienna, è decisamente graziosa. Per tutte le info su come raggiungerla e cosa vedere nell’articolo Città in un giorno: Bratislava trovate tutto ciò che serve sapere prima di raggiungerla.

Se invece il tempo a vostra disposizione è ben più ampio di un week end, le città raggiungibili comodamente in treno da Vienna sono molte. Tra queste spiccano Budapest, affascinante perla ungherese e la medievale Praga. Interessante visitarle tutte con un bel viaggio in treno!

You might also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.